La città di Hasselt ospita il più grande giardino giapponese d’Europa, che quest’anno celebra 25 anni. Mai avrei immaginato di trovare il Giappone in Belgio. Nei miei viaggi in Giappone ho avuto modo di ammirare quello di Kenroku-en a Kanazawa, uno dei più importanti. E il grande giardino giapponese di Hasselt, il Japanse Tuin Hasselt di 25.000 mq, risponde davvero ai caratteri tipici che possiamo trovare in questi giardini.


La presenza di laghetti dove nuotano delle grandi e colorate carpe.


Corsi d’acqua ben delineati attraversati da piccoli ponti in stile giapponese.


I sentieri attraversano il parco tra gli alberi di provenienza giapponese, tra cui i colorati alberi di acero.



Certo la presenza di molti turisti non mi ha permesso di godere della tranquillità che il giardino giapponese dovrebbe inspirare. Ma comunque la giornata assolata e gli incredibili colori della rigogliosa natura hanno reso questa passeggiata davvero ritemprante.

Nel giardino giapponese di Hasselt è stata ricostruita anche una tipica abitazione giapponese che sorge in prossimità del laghetto. Anche gli interni sono fedeli a quelle originali.



Data l’assolata giornata, che in Belgio non è scontata, tutti gli ospiti hanno allestito dei pic-nic sui prati verdi.



Sono stati organizzati anche degli spettacoli, anche con i grandi tamburi Taiko. Il vigore e la sincronia con cui vengono percossi dal gruppo musicale, lascia senza parole.

Giarda il VIDEO che ho pubblicato anche sul Canale YouTube de La Valigia in Tasca

Alcuni elementi tipici dei tempi giapponesi sono stati inseriti nel giardino giapponese di Hasselt, come una campana che con il suo rintocco mi ha riportato in Giappone, ed in particolare a quella nel Parco della Pace ad Hiroshima.


Oppure la costruzione presente nei Templi giapponesi, dove legare l’Omikuji, il biglietto con la propria predizione divina. In questo caso qui ci si ingegna legando piccoli biglietti scritti personalmente a mano, oppure il biglietto d’ingresso.


L’affluenza di persone dimostra che il Giappone, con la sua cultura, piace ed affascina. Chi non può visitare quelli originali in Giappone, li può ritrovare in questo angolo del Belgio. Per chi invece ha avuto la fortuna di farlo, nel giardino giapponese di Hasselt si riprovano le sensazioni suscitate nel Paese del Sol Levante. E il primo pensiero che mi è tornato in mente passeggiando per questo parco, è stato “ci vorrei proprio ritornare…”.

Visitare la città di Hasselt

Terminata la visita nel giardino giapponese, mi reco alla città Hasselt. Una passeggiata per le vie pedonali dove ho potuto ammirare alcuni scorci di piccole vie caratteristiche, la piazza del mercato e la cattedrale di San Quintino.




La via dello shopping è popolata di persone e la maggior parte dei negozi sono aperti la domenica. Nel centro storico potrai ammirare alcuni bei edifici e anche delle stradine curiose.




Per pranzo ho gustato un hamburger presso Ellis, un “gourmet burger” dove poter assaporare dei panini davvero di qualità.




Per chiudere in dolcezza questa calda giornata assolata, gusto anche un buon gelato.

Consigli per la visita al giardino giapponese di Hasselt

Il giardino giapponese di Hasselt si trova nella Regione delle Fiandre in Belgio. Dista circa 80 Km da Bruxelles, e 50 Km da Liegi.
Consulta il sito ufficiale per conoscere prezzi ed orari aggiornati. I cani non sono ammessi.
Nei weekend, specialmente se è una bella giornata, consiglio di recarti presto, in quanto alla cassa vanno molto lenti formando così lunghissime code.
I parcheggi del parco non sono grandi, specialmente quello adiacente l’ingresso principale, e i posti si esauriscono presto. Anche per questo motivo ti consiglio di arrivare presto all’apertura del parco.
Puoi portare una coperta su cui sdraiarti e un pic-nic, purché non si cucini.

 

Se sei un appassionato dei giardini giapponesi, non perderti il mio racconto della visita ad uno dei più belli in Giappone, il Kenroku-en a Kanazawa.

 

Se il mio racconto di viaggio ti è piaciuto e hai trovato i miei consigli utili, aiutatami a far crescere il Blog della Valigia in Tasca seguendomi su Facebook e Twitter.
Farò del mio meglio per scrivere articoli sempre interessanti, con foto e video, che potranno divertirti e fornirti informazioni utili per i tuoi prossimi viaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.