La città di Rotterdam mi accoglie con la sua modernità e la sua architettura di design. Subito mi travolge grandiosa con il suo ponte avveniristico Erasmus, che attraversa il fiume Meuse, e che collega la Rotterdam del Nord con quella Sud.

Rotterdam

Rotterdam_copertina

Gli alti grattacieli del quartiere di Kop van Zuid, che ricorda Manhattan, sono affascinanti e consacrano Rotterdam a Città d’Architettura.

Rotterdam
Mi incammino tra le sue vie dove mi imbatto in una grande statua di un uomo senza cuore che guarda il cielo, e manifesta tutta la sua disperazione. In memoria della devastazione di Rotterdam nella Seconda Guerra Mondiale.

Rotterdam
I canali sono percorsi da diverse barche, tra cui le divertenti Hot-Tug, affittate dai giovani nelle quali ci si rilassa immersi nell’acqua calda riscaldata da una piccola caldaia sulla barca, mentre si gusta una birra.

Rotterdam

Rotterdam
Un intreccio di canali mi conduce verso il moderno centro dove sorge la vasta piazza dove ogni settimana viene allestito un grande mercato su cui si affacciano frequentati ristoranti e locali di qualsiasi genere.

Rotterdam

Su questa piazza non posso non ammirare l’imponente mercato al coperto di Rotterdam dalla forma a volta, il Markthal, il cui esterno si compone di più di 200 appartamenti, mentre all’interno sorge un ampio mercato.

RotterdamLa luce naturale lo attraversa da parte a parte illuminando il soffitto dipinto di grandi e coloratissimi disegni raffiguranti principalmente frutta e verdura.

Rotterdam

Mi perdo tra gli stand che vendono cibo di varie parti del mondo. Si possono degustare, seduti ai tavolini allestiti come piccoli fast-food, ciambelle donuts, formaggi olandesi, vino francese, cibo cinese, spagnolo e turco, salumi ed altro ancora. I colori, i profumi e la presentazione di questi cibi meritano di essere gustati durante una visita all’ora di pranzo o di cena.

Rotterdam
Rotterdam
Rotterdam

Uscita dal mercato mi trovo di fronte un’originale e moderna costruzione che sembra la struttura di un enorme disco volante. Si tratta della stazione del treno Blaak. Come di tradizione in Olanda, sorge accanto il bizzarro (per noi) e affollatissimo parcheggio per biciclette.

Rotterdam
Rotterdam

Davanti la stazione, la mia attenzione viene catturata da curiose costruzioni geometriche gialle. Sono le case cubiche, le Kijk-Kubus, progettate dall’architetto olandese Piet Blom, costruite leggermente inclinate e che suscitano l’interesse dei turisti.

Rotterdam

Mi addentro all’interno del complesso e cerco di capire come si può vivere in case del genere. In effetti, all’interno i pavimenti siano normalmente orizzontali, e ogni cubo ospita una confortevole casa di tre piani.

Rotterdam
Uscendo dal complesso di case cubiche, mi ritrovo nel vecchio porto, Oude Haven, ad ammirare i canali e delle meravigliose imbarcazioni in legno.

Rotterdam
Rotterdam

Non posso lasciare Rotterdam senza una crociera in barca turistica lungo il fiume Meuse, per andare a visitare il suo vasto porto, che, come descritto nel titolo dell’articolo, è il più grande d’Europa. In effetti dalla parte della città non si ha la percezione di trovarsi in una città portuale, dato che il porto non è visibile. La città di Rotterdam si trova all’interno del fiume Meuse e, dal Ponte Erasmus, bisogna navigare per circa 30 Km per raggiungere il mare. Ma, per proteggerla dal mare, prima della foce vi è una grande opera ingegneristica, la Maeslantkering, costituita da due paratoie di circa 200 mt ciascuna, che si chiudono quando il livello dell’acqua aumenta.
Salpiamo con la moderna barca Spido, la compagnia che offre questa visita. A velocità sostenuta ci lasciamo Rotterdam alle spalle e puntiamo in direzione del mare per andare a visitare il suo porto. Solo i Water-Taxi sono più veloci di noi che frecciano da ogni parte.

Rotterdam

Non avrei mai immaginato che il porto di Rotterdam fosse grande come un’altra città. Si estende per ampi e lunghi canali in cui noi ci addentriamo.

RotterdamSi ammirano un’infinità di gru per il carico-scarico merci, montagne di container accatastati, barche ormeggiate ed in riparazione, magazzini per la raccolta di merci proveniente da tutto il mondo. Una visita che lascia senza parole e che fa passare Rotterdam in secondo piano in confronto al suo sorprendente porto.

Rotterdam
Rotterdam

Di ritorno lungo il fiume Meuse ho modo di ammirare la Torre Euromast, alta 180 mt da cui potreste scendere calandovi con le corde.

Rotterdam
La nave da crociera De Rotterdam, della Compagnia Holland, che collegava Rotterdam a New York, ormeggiata in maniera permanente, è ora un Hotel.

Rotterdam
Sicuramente tornerò a Rotterdam, per poter visitare altri luoghi interessanti, ed ammirarla anche di sera, con le sue luci che ne esalteranno la bellezza dell’edificio del Markthal, e del Ponte Erasmus con i moderni grattacieli sullo sfondo.

Rotterdam

Come si raggiunge Rotterdam

Rotterdam dista 30 Km da Amsterdam, e si raggiunge comodamente col treno in circa mezzora dalla Stazione Centrale di Amsterdam a quella Centrale di Rotterdam.
Per chi dispone dell’auto, vi sono vari parcheggi a pagamento (non economici), tra cui quello del Mercato coperto, l’Interparking Markthal, e quello accanto al Ponte Erasmus e le partenze delle imbarcazioni Spido, il Parkeergarage Erasmusbrug.

Battelli turistici Spido

Le moderne navi Spido offrono vari tour tra cui quello di 75 min per la visita al porto.

Rotterdam

 

Se il mio racconto di viaggio ti è piaciuto e hai trovato i miei consigli di utili, aiutatami a far crescere il Blog della Valigia in Tasca seguendomi su Facebook e Twitter.
Farò del mio meglio per scrivere articoli sempre interessanti, con foto e video, che potranno divertirti e fornirti informazioni utili per i tuoi prossimi viaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.