Ho visitato la meravigliosa città di Kyoto in entrambi i miei viaggi in Giappone. L’antica capitale imperiale ha molto da offrire e personalmente credo che non si possa visitare tutta in pochi giorni. In entrambi i soggiorni le ho dedicato in tutto sei giorni, per poterla esplorare in tutta calma e senza affrettare il ritmo. E malgrado due soggiorni, non posso dire di averla visitata tutta. Una scusa per ritornarci la terza volta?
Nel primo soggiorno ho dato precedenza ai luoghi più visitati dai turisti. Nel secondo mi sono spostata fuori da Kyoto per gli itinerari più particolari.

Kyoto

Padigione d’Oro, Kinkaku-ji

Quando si pensa a Kyoto viene in mente il tanto fotografato Padigione d’Oro, Kinkaku-ji. Residenza privata del giovane sacerdote zen Ashikaga Yoshimitsu, poi divenuto tempio, fu ricostruito dopo un incendio doloso. Completamente ricoperto di foglie d’oro, sulla sommità risiede una fenice in bronzo.

Kyoto

Il laghetto antistante e la natura rigogliosa fanno da cornice a questo meraviglioso tempio. Il parco attorno offre altri templi e percorsi nella natura.

Kyoto

Santuario Fushimi Inari

Nei dintorni di Kyoto sorge questo particolare Santuario dedicato alla divinità Inari del sakè e del riso, il Fushimi Inari.

Kyoto

Kyoto

È caratterizzato da una serie di percorsi formati da migliaia di Torii (portali) rossi. Questo sito copre una vasta area e i percorsi si snodano tra i suggestivi boschi del monte Inari.

Kyoto

Kyot

Talvolta può essere faticoso visto che mi sono trovata a salire scale e sentieri in salita, ma l’incomparabile bellezza del luogo ha ripagato tutte le fatiche.

Kyoto

Kyoto

Specialmente quando siamo arrivati a valle per poi scoprire che il sentiero era interrotto da un torrente e siamo dovuti risalire. Le foto non riusciranno a rendere giustizia a questo posto fantastico dove tornerei volentieri.

Kyoto

Itinerario Higashiyama

L’itinerario Higashyama da fare in tutta calma a piedi e molto visitato dai turisti.

Kyoto

La prima tappa è il grande ed antico Tempio di Kiyomizu-dera, che ha la particolarità di sorgere su imponenti pilastri in legno.

Kyoto
Kyoto

Da qui in alto si ammira la città di Kyoto. Si riscende attraverso delle stradine pedonali caratteristiche. Negozi di souvenir e locali popolano queste viuzze davvero graziose.

Kyoto
Kyoto
Si giunge davanti la Pagoda di Yasaka-jinja di cinque piani di un antico tempio buddhista.

Kyoto
Lungo il percorso si visitano altri templi su cui però non mi sono soffermata a lungo.

Kyoto
Kyoto

Quartiere di Gion

Il quartiere di Gion è conosciuto come quartiere delle Geishe.

Kyoto

Passeggiare per questo quartiere è piacevole sbirciando tra le sale da thè e le tipiche dimore con le facciate in legno.

Kyoto

Kyoto

Il turismo ha cambiato il business ed ora è possibile farsi truccare e vestire per trascorrere una giornata da Geisha passeggiando nell’antico quartiere.

Kyoto
Kyoto

Itinerario di Arashiyama

Un’escursione fuori Kyoto che ho particolarmente apprezzato anche per il tempo stupendo (e caldo!). La limpidezza del cielo azzurro e la natura dei giardini giapponesi hanno reso questo ricordo tra i più belli che ho del Giappone.
Il Templio di Tenryuji, che sembra più una sontuosa residenza giapponese che un tempio.

Kyoto

Bisogna entrare scalzi per poter camminare sui lucidi pavimenti in legno. Si susseguono ampi locali aperti verso il giardino interno con le caratteristiche finestre scorrevoli.

Kyoto

Davanti il patio sorge un grazioso laghetto di indescrivibile bellezza con delle carpe.

Kyoto

Dal tempio e per tutto il giardino si snoda un corridoio al coperto da percorrere sempre scalzi. Si passeggia per il verde e tranquillo giardino giapponese che circonda il tempio.

Kyoto
Usciti dal tempio ci sarebbe ancora molto da visitare ma corro ad ammirare la Foresta di bamboo. Il sentiero è affollato di turisti. Dei fusti altissimi di bamboo ci sovrastano non facendo quasi penetrare la luce del forte sole. Davvero una foresta magnifica e particolare.

Kyoto
Non posso lasciare questo posto senza essere salita sul Sagano Romantic Train o Sagano Torokko. Un grazioso e caratteristico treno turistico che viaggia su un percorso di sette chilometri tra boschi e ponti e laghi di montagna.

Kyoto

Il tragitto dura quasi mezzora, considerato che il treno non va veloce e dà la possibilità di ammirare il panorama dai grandi finestrini apribili.

Kyoto

Durante il viaggio ho fatto un incontro singolare con un animatore simpatico in maschera che conosceva qualche parola d’italiano.

Kyoto
Arrivati alla stazione di Kameoka Torokko Station, è possibile tornare a Kyoto con i comodi treni della JR raggiungendo in cinque minuti a piedi la stazione JR Umahori. Lungo il percorso ho ripreso alcune lumachine nell’acqua.

Nara

Un’escursione fuori Kyoto è la cittadina di Nara. L’ho visitata entrambe le volte ma, per un motivo o per un altro, sono solo riuscita ad ammirare i templi da fuori, e giocare con i cervi. Intanto guarda alcune foto di questa cittadina e dei suoi cervi che girano liberi per il parco di Nara.

Kyoto
Kyoto

Se vuoi visitarla bene, ti consiglio una giornata intera da aggiungere a quelle dedicate a Kyoto.

Kyoto

Qusto è il video che ho realizzato su Kyoto che è pubblicato sul Canale You Tube del mio Blog La Valigia in Tasca.

Consigli per la visita a Kyoto

Kyoto è decisamente un must see del Giappone. Secondo me non è possibile visitare tutto in un unico soggiorno ma, con un buon ritmo, è possibile visitare le principali attrazioni in tre giorni.
Raggruppa i luoghi da visitare in settori così da non dover attraversare Kyoto per spostarti da un sito all’altro.
Cerca un albergo centrale o vicino alla JR Kyoto Station per poter raggiungere tutti i siti. Gli autobus partono appunto dalla piazza della Stazione dai capolinea al coperto.

Kyoto
Per muoverti con i mezzi pubblici, puoi considerare l’acquisto del Kansai Thru Pass, di cui ho parlato in questo articolo.
Considera i tempi d’attesa e le file per l’acquisto dei biglietti e i molti turisti che affollano i templi principali e che rallenteranno la tua visita a Kyoto nei mesi estivi.
Fai tutto con calma e goditi ogni angolo di Kyoto, anche scostandoti dai classici percorsi, che merita davvero la tua visita in Giappone.

Kyoto

 

Se il mio racconto di viaggio ti è piaciuto e hai trovato i miei consigli di utili, aiutatami a far crescere il Blog della Valigia in Tasca seguendomi su Facebook e Twitter.
Farò del mio meglio per scrivere articoli sempre interessanti, con foto e video, che potranno divertirti e fornirti informazioni utili per i tuoi prossimi viaggi.

One thought on “KYOTO – Cosa visitare nell’antica capitale imperiale giapponese

  1. Ciao Adriana,
    complimenti per il sito, sto programmando un viaggio in Giappone e trovo utili i tuoi consigli. Dici che Kyoto è visitabile in tre giorni, consideri la gita a Nara inclusa in questo tempo?
    Grazie in anticipo e ancora complimenti!
    Chiara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.